Specialità: Protesi estetiche

Quando si vanno a sostituire uno o più elementi dentari con una protesi, inevitabilmente si interviene anche sull'estetica del paziente, apportando un notevole miglioramento al suo sorriso (purché il lavoro venga eseguito con la massima cura e nel rispetto degli equilibri del viso e delle espressioni del soggetto), oltre che naturalmente ripristinare le funzionalità della bocca quali masticazione, fonazione, deglutizione (vedi protesi riabilitativa).

Lo studio Pavin, che considera il paziente nella sua totalità e mette in primo piano il risultato complessivo dell'intervento del dentista, ritiene fondamentale associare l'elemento estetico a quello funzionale.

La protesi provvisoria

DSCN7987 - CopiaUna delle preoccupazioni dei pazienti che si accingono ad eseguire una cura odontoiatrica che comporti l'estrazione e la sostituzione di uno o più elementi dentari è quella legata all'estetica “durante” il trattamento.
Per soddisfare questa esigenza viene normalmente utilizzata la protesi provvisoria, che oltre a garantire la masticazione e il mantenimento del sorriso nella sua integrità fino all'applicazione del manufatto definitivo, permette di correggere tramite l'osservazione e l'utilizzo diretto da parte del paziente di eventuali dettagli nella protesi finale.

La protesi fissa

Tra le innovazioni dell'odontoiatria che contribuiscono a migliorare l'estetica della protesi fissa ci sono i materiali utilizzati e lo studio del colore, che deve per quanto possibile essere assimilabile a quello dei denti naturali.

La protesi mobile

Per garantire l'effetto esteticamente ottimo delle protesi mobili sono molti importanti l'accurato lavoro dell'odontotecnico che la realizza e la fase di valutazione preliminare da parte del dentista. Un corretto montaggio estetico degli elementi frontali incide in misura importante sulle espressioni e il sorriso del paziente a conclusione della cura.

Le faccette in ceramica

Questo tipo di protesi, che va a sovrapporsi in modo definitivo al dente originale, opportunamente limato e preparato, hanno una funzione prettamente estetica e permettono di ricreare una dentatura bianca e dalla struttura più omogenea pur mantenendo integri i denti sani sottostanti. Sono indicate per risolvere diversi problemi estetici, come le discromie (quando il dente presenta delle macchie permanenti), gli spazi tra i denti, la presenza di otturazioni ormai pigmentate, denti di forma anomala, difetti dello smalto, denti usurati o abrasi da sostanze chimiche o dall'azione meccanica del bruxismo.
La faccetta è il metodo d'elezione per restituire al paziente colpito da questi problemi il piacere di sorridere.

Va tenuto presente il fatto che il dente viene preparato per l'applicazione della faccetta tramite una lieve fresatura: questo significa che la decisione di ricorrere alla faccetta è irreversibile e l'elemento dentale richiederà sempre una copertura. Una volta cementate al dente, le faccette sono estremamente resistenti, perché il legame che si crea tra il cemento resinoso, la ceramica e lo smalto è uno dei più forti.

Studio Medico Dentistico Dott.ssa Giovanna Nadia Pavin S.r.l.
Viale XI Febbraio 42/44 36061 Bassano del Grappa (VI)
Tel. 0424 522262 - Fax 0424 521158 contatti@pavin.it www.pavin.it PEC studiopavinsrl@pec.it - P.I./CF 03730100249 REA VI 349296
Ordine Prov. Medici Chirurghi Vicenza n. 3843 - Ordine Prov. Odontoiatri Vicenza n. 235
Informativa sulla Privacy