Il Microscopio in Odontoiatria.

Il Microscopio in Odontoiatria: vezzo di immagine o strumento fondamentale? In medicina la curiosità nasce dalla voglia di raggiungere l’invisibile, di scoprire l’ignoto, di far luce nell’oscurità. Le risposte a questa fame di conoscenza devono essere ottenute in primis mediante un approfondito studio dell’anatomia e dei patologia di interesse della propria branca medica, e secondariamente dotandosi dei corretti strumenti diagnostici e terapeutici.

 
In odontoiatria uno dei campi da sempre più odiati e temuti dai professionisti è l’Endodonzia, la branca che studia e tratta la polpa dentaria e tutte le patologie ad essa connesse. La polpa è la parte viva del dente, è ciò che permette al dente di adattarsi alle diverse condizioni che si presentano durante la vita ed è ciò che avverte noi tutti che una carie si sta ingrandendo, con quel dolore tanto intenso quanto utile per una diagnosi precoce del problema. Questa disciplina rappresenta il cruccio del dentista generico, dal momento che la polpa è un ambiente spesso ostico e ricco di difficoltà. Lavorare in endodonzia vuol dire lavorare in condizioni di semi-oscurità, alla ricerca di orifizi alla base di un dente che spesso hanno dimensioni al di sotto del millimetro di diametro. Il mancato reperimento di uno o più di questi orifizi può facilmente compromettere l’intero trattamento, sempre lungo e faticoso, non senza frustrazione da parte del medico e del paziente.
 
Per superare queste difficoltà sono stati introdotti occhiali e binocoli ingranditori, successivamente dotati di luce per l’illuminazione diretta del campo visivo. Tali dispositivi hanno permesso all’odontoiatra di affrontare con maggiore sicurezza gran parte delle problematiche dell’attività di ogni giorno, tuttavia non senza limitazioni. Queste ultime sono però state superate grazie all’introduzione del Microscopio operatorio in odontoiatria, un dispositivo con innumerevoli vantaggi per il clinico: dal miglioramento della propria postura di lavoro al minor sforzo visivo, che consentono di vivere la propria giornata lavorativa in serenità e senza disturbi nel dopo-lavoro; dalla possibilità di lavorare a ingrandimento variabile (da 6 a 40 per i microscopi migliori) all’avere un campo sempre fortemente illuminato, in assenza di ombre, grazie a sorgenti luminose coassiali doppie a led. È evidente che verificare di aver trovato tutti i canali di un dente, controllando il proprio lavoro a dimensioni 25 volte più grandi del normale, permette di raggiungere percentuali di successo prima solamente immaginate.
 
Lavorare al microscopio significa inoltre lavorare in team. Il microscopio viene infatti collegato in diretta a un monitor, all’interno del quale viene proiettato ciò che l’operatore vede attraverso gli oculari. Questo permette agli altri componenti dell’equipe odontoiatrica di vedere esattamente cosa sta accadendo e di attrezzare lo strumentario in funzione del tipo di lavoro che si sta eseguendo in quel momento. Lo stesso monitor può essere utilizzato per eseguire dei “fermo-immagine” che permettono di dialogare con un membro del team spesso sottovalutato: il paziente. Vedendo direttamente ciò di cui il medico sta parlando, il paziente può dialogare con miglior cognizione di causa in merito alle diverse tipologie di terapie attuabili, vedendo insieme qual è la situazione di partenza e il motivo per cui scegliere una cura piuttosto che un’altra. Per i più interessati, inoltre, esiste anche la possibilità di sbirciare nel monitor, verificando in diretta l’operatività del medico e condividendo con quest’ultimo dubbi e curiosità. In pratica il microscopio rappresenta un efficacissimo mezzo diagnostico e terapeutico per il medico, e una garanzia di sicurezza e di professionalità per il paziente.

Studio Medico Dentistico Dott.ssa Giovanna Nadia Pavin S.r.l.
Viale XI Febbraio 42/44 36061 Bassano del Grappa (VI)
Tel. 0424 522262 - Fax 0424 521158 contatti@pavin.it www.pavin.it PEC studiopavinsrl@pec.it - P.I./CF 03730100249 REA VI 349296
Ordine Prov. Medici Chirurghi Vicenza n. 3843 - Ordine Prov. Odontoiatri Vicenza n. 235
Informativa sulla Privacy