Specialità: Patologia dell'articolazione temporo-mandibolare

I muscoli della masticazione e l'articolazione temporo-mandibolare possono essere coinvolti in patologie che comportano come prima conseguenza dolori al viso e alla bocca, ma anche alle spalle, alla schiena e all'intero apparato muscolo-scheletrico.

L'articolazione temporo-mandibolare (ATM) articola l'osso mandibolare con l'osso temporale ed è fondamentale per la masticazione e la fonazione.

Le situazioni che vanno sotto il nome di disordini dell'articolazione temporo-mandibolare sono molte e variegate, ma il sintomo più di frequente riscontrato tra i pazienti è il dolore ai muscoli della masticazione, nella zona preauricolare, alle articolazioni. I muscoli coinvolti possono inoltre essere soggetti a spasmo, con conseguenti ulteriori dolori alla testa e difficoltà nell'apertura della bocca.

Disordini temporomandibolari (TMD

I disordini temporomandibolari rappresentano una classe di disturbi estremamente complessa, che colpisce più il sesso femminile rispetto a quello maschile (rapporto di 8 a 1). La malattia si presenta inizialmente con rumori di click alle orecchie, affaticamento dei muscoli masticatori e dolore.

Diagnosi delle TMD

Oltre alla visita, esistono delle metodiche per immagine che possono risultare fondamentali nella diagnosi delle TMD:
-radiografia standard, che mostra la struttura delle parti ossee (utile per individuare anomalie congenite, studiare la motilità articolare, evidenziare traumi);
-tomografia computerizzata, utile in pazienti con sintomi che fanno sospettare lesioni interne e per valutare patologie tumorali;
-risonanza magnetica, che individua le alterazioni dei tessuti molli.

Terapia delle TMD

Obiettivo dei trattamenti è:

  • eliminare per quanto possibile il dolore
  • consentire una normale funzione mandibolare
  • ripristinare uno stile di vita normale

Tra i trattamenti possibili vi sono:
Terapia conservativa: cambiamenti di abitudini (terapia cognitivo comportamentale per togliere abitudini quali la tensione mandibolare, il serramento o digrignamento dei denti); medicamenti orali contro il dolore; farmaci antinfiammatori; cure odontoiatriche (per minimizzare la tensione muscolare e articolare) e apparecchi orali rimovibili.
Questi ultimi, detti BITE (Placche ortopediche intraorali) sono collocati per alcune ore al giorno (o nella notte) sull'arcata superiore e risultano molto efficaci in caso di blocchi articolari.

Terapia chirurgica
: solo per i casi che non rispondono e non migliorano con la terapia conservativa.

Specialisti coinvolti

Odontoiatra gnatologo: si occupa della gnatologia e quindi del ripristino di una corretta occlusione dentale.
Fisiatra
Fisioterapista
Neurologo
Otorinolaringoiatra

Data la complessità della diagnosi e della cura dei disturbi temporomandibolari, riveste una fondamentale importanza la prevenzione, come sottolineano in questo articolo il dottor Massimo Ronchin e la dottoressa Nadia Pavin dello studio Pavin.

Studio Medico Dentistico Dott.ssa Giovanna Nadia Pavin S.r.l.
Viale XI Febbraio 42/44 36061 Bassano del Grappa (VI)
Tel. 0424 522262 - Fax 0424 521158 contatti@pavin.it www.pavin.it PEC studiopavinsrl@pec.it - P.I./CF 03730100249 REA VI 349296
Ordine Prov. Medici Chirurghi Vicenza n. 3843 - Ordine Prov. Odontoiatri Vicenza n. 235
Informativa sulla Privacy